Vaccini: OBBLIGO, che disastro e che paura!!!

Ormai da diversi mesi sono alle prese con questo problema: vaccinare si oppure no. Una parte di me ovviamente tifa per il SI adducendo queste motivazioni:

  1. ci si puo’ ammalare e morire, e il vaccino potrebbe impedirlo
  2. i miei figi potrebbero ammalarsi,
  3. magari se mi vaccino io proteggo qualcuno che non puo’ farlo (immunita’ di gregge)

C’e’ pero’ un’altra parte, un po’ piu’ razionale, che si oppone e tifa per il NO:

  1. ci si puo’ ammalare e morire anche col vaccino, nessuno ci garantisce il contrario
  2. cosa cazzo c’e’ dentro un vaccino? nessuno ce lo vuole spiegare e soprattutto nessuno ci mostra bugiardini o scatole che contengono i vaccini…ci dobbiamo fidare e basta O_O
  3. l’immunita’ di gregge e’ la minkiata piu’ grossa che sia stata mai sparata sui vaccini per i neonati!
  4. le statistiche sul rapporto costi benefici dove cazzo sono? Non mi pare che siano a nostra disposizione in modo chiaro, semplice e facilmente raggiungibili, come mai?
  5. perche’ se mio figlio va alla scuola materna e’ obbligato ad essere vaccinato e invece se va alle elementari non e’ piu’ obbligatorio? che senso ha?
  6. se penso ai dubbi che esistono sull’insorgenza di alcune patologie autoimmuni, alcuni pensano che ci siano delle correlazioni. In ogni caso lo stato italiano ha gia’ dichiarato che alcuni vaccini somministrati ai militari negli anni passati siano stati poi la causa di malattie gravi.

Come si puo’ intuire sono favorevole al NON OBBLIGARE le persone a vaccinarsi, escludendo i casi di epidemie, chiunque deve essere libero di scegliere se vaccinarsi oppure no. Non sono di certo io l’unico a dirlo, anche i premi Nobel dicono piu’ o meno lo stesso, anche medici ed esponenti di spicco della medicina in Italia si esprimono in maniera negativa contro l’obbligo vaccinale.

Ma quindi perche’ devo obbligare mio figlio, un bambino di pochi mesi, all’obbligo vaccinale? Quali sono i vaccini che veramente possono essere d’aiuto e quelli si potrebbero evitare? In pochi vogliono rispondere a queste domande, ai dubbi concreti che io genitore mi pongo pensando alla salute dei miei figli.

Su alcune questioni mi so anche rispondere da solo, ad esempio: l’immunita’ di gregge. Questa e’ propria una fesseria totale, basti pensare che in ospedale (o qualunque altro luogo pubblico, scuola compresa) ci sono persone adulte non vaccinate. In generale ho capito che non sono molti i medici e gli infermieri che si vaccinano, come si puo’ leggere, perche’? (Cercare anche su Google: percentuale medici vaccinati).

Ma soprattutto: se e’ vero’ che l’immunita’ di gregge protegge alcuni bambini che non possono vaccinarsi, come mai l’obbligo scatta solo alla materna e all’asilo nido e non anche alla scuola dell’obbligo? non c’e’ piu’ il gregge li? A me e non solo a me, puzza di ricatto!

Ad ogni modo, come sempre Giulia Locati mi porta qualche notizia concreta sui vaccini, e anche qualche ricerca concreta.

Libreoffice e Nextcloud: come aprire e salvare un documento di LibreOffice su Nextcloud

Bene…esiste gia’ Collabora per Nextcloud, che fa benissimo il suo lavoro (mi devo ricordare di scrivere un post su come installare Collabora ) pero’ mi serve anche poter editare un file su Libreoffice, diciamo un .odt in locale ed eventualmente salvarlo poi in remoto su un percorso specifico.

OK, si fa cosi:

  1. Aprire il documento su Libreoffice
  2. Andare sul menu Preferenze e spuntare Usa finestre di dialogo di LibreOffice, come in foto:
    Menu preferenze
  3. Andare sul menu File -> Salva nel server remoto
  4. appare un menu pe gestire i server remoti
  5. Premere su Aggiungi Servizio e selezionare WebDav
  6. Aprire il proprio server Nextcloud, in basso a sinistra, nella gestione file, appare Impostazioni, cliccare e copiare l’url WebDAV
  7. Ritornare su libreOffice ed incollare l’url WebDAV come mostrato in foto, notare lo spezzettamento dell’url sui due campi host e radice:
    Nuovo WebDAV server Nextcloud
  8. Salvare
  9. Ora dovrebbe apparire una finestra di dialogo per l’inserimento delle credenziali di Nextcloud, eventualmente anche un messaggio per accettare il certificato ssl

Bene adesso il server Nextcloud dovrebbe essere collegato e potrete salvare, aprire documenti direttamente sul server remoto

Questa e’ la fonte che mi ha aiutato a configurare il servizio.